Deumidificatore per la cantina contro l‘umidità, l’odore e la formazione della muffa

In molte cantine regna un’umidità molto elevata, che resta spesso inosservata dagli inquilini – molti agiscono solo quando sentono l’odore di muffa o addirittura solo quando la muffa si è già formata, sebbene diminuire l’umidità presente in cantina sia piuttosto facile.

Quanto può essere alta l’umidità in cantina?
Mentre nella zona giorno il tasso di umidità relativa ottimale è del 45% – 55%, in cantina si può avere anche un tasso di umidità del 60%.  Se il tasso di umidità sale regolarmente oltre il 60%, dovete agire rapidamente mettendo un deumidificatore in cantina che si metta in funzione quando l’umidità relativa supera il 60% consigliato.

Cantine umide in nuove costruzioni

Al giorno d’oggi, ogni nuova costruzione ha un problema di umidità in cantina. È da molti anni ormai che per motivi economici si costruisce in fretta. Una casa unifamiliare, un tempo, veniva costruita in circa 18 mesi, mentre ormai deve essere pronta già dopo 6 mesi. Il tempo è denaro: più rapida la costruzione, più si risparmia…
Coloro che vanno ad abitare in una nuova costruzione hanno due possibilità: mettere un deumidificatore in cantina oppure lasciare la cantina inutilizzata, con il rischio che l’umidità troppo elevata comporti la formazione della muffa o, nel peggiore dei casi, un crollo dei muri.

Arieggiare o deumidificare la cantina?

L’aerazione non sostituisce la deumidificazione e poiché nelle mezze stagioni l’umidità esterna è maggiore, l’aerazione può addirittura essere controproducente. Ciò significa far entrare ancora più umidità in casa. L’aerazione non è una soluzione neanche durante l’inverno a causa dell’enorme perdita di calore. Arieggiare la cantina d’inverno fa diminuire la temperatura in cantina. L’aria fredda assorbe meno umidità rispetto a quella calda e l’umidità finisce quindi nei muri delle cantine causando la formazione della muffa. Dal punto di vista dell’efficienza energetica, è sempre meglio preferire la deumidificazione che l’aerazione in cantina, anche per evitare la perdita di calore.

Il Meaco 20L low energy e il Meaco 25L low energy  sono ideali per deumidificare la cantina. Entrambi i deumidificatori i sono facili da usare, molto efficienti ed efficaci. Con delle temperature di 10 °C o più basse, vi consigliamo l’essiccatore ad assorbimento Meaco DD8L o il suo successore, il Meaco DD8L Zambezi.  Con delle basse temperature in cantina, l’efficienza di deumidificazione di 8 litri al giorno corrisponde all’efficienza di deumidificazione di un deumidificatore per cantine da 30 L.